” In una notte bianca ”
di Anna Achmatova


Ah, non avevo chiuso la porta,
le candele non avevo acceso,
non sai come, stanca,
non mi risolvevo a coricarmi.

Guardare come si spengono le macchie
d’abeti nel buio del crepuscolo,
inebriandomi al suono d’una voce
che somiglia alla tua.

E sapere che tutto è perduto,
che la vita è un maledetto inferno!
Oh, io ero sicura
che saresti tornato.

 

ARTICOLO CORRELATO

http://andiamoalmaresi.wordpress.com/2013/01/26/anna-achmatova/