All’ombra

Sulla panchina all’ombra
osservo
scruto
guardo in alto

all’improvviso un’aquilone
sospinto dal vento
sussurra …

piange il salice
in ombra sulla mia panchina
mentre il sole scintilla negli ultimi bagliori estivi

l’aquilone piroetta nel cielo
in un secondo sparisce tra i raggi
lo vedo fuggire piano piano lontano nel blu
sembra far posto alle nuvole …

lassù dove tutto sembra immenso
in frammenti azzurri che si dondolano nella luce
divorato troppo in fretta
nell’onda infinita di un’estate ormai finita.@

Cresy Crescenza Caradonna