Qui nasce, qui muore il mio canto:

e parrà forse vano

accordo solitario;

ma tu che ascolti, récalo

al tuo bene e al tuo male;

e non ti sarà oscuro.

Clemente Rebora
 35bv3o7