Ricerca

My little poetry by Cresy Crescenza

RESPIRO L'ANIMA

Mese

gennaio 2015

Prima Rassegna d’Arte Contemporanea – Arianna il filo dell’arte

My little poetry by Cresy Crescenza

Foto di Cresy

Prima Rassegna d’Arte Contemporanea

  Arianna il filo dell’arte

Related articles

http://wp.me/p1Mmyk-yg

View original post

Vorrei…

CresyCrescenza Caradonna Adesso · Vorrei andare a Macondo! Cos'è? La città immaginaria descritta da Gabriel García Márquez nel romanzo: "Cent'anni di solitudine" — felice.

Occhi di Crescenza Caradonna

CRESCENZA CARADONNA'S BLOG


O C C H I


Respiro il buio dei tuoi occhi
guardo
mi specchio
respiro amore,

grande mi trafigge il cuore
è la nostalgia
è la pazzia
andarsene e poi..

respiro il buio nel dolore
forte trafigge il cuore
senza te.@

Cresy CrescenzaCaradonna
(Poesia frutto di fantasia)

POESIA RACCOLTA NEL LIBRO:
“Istruzioni dell’anima”

Istruzioni dell'anima IL LIBRO   su:

http://www.amazon.it/gp/product/B00BDS78VM/ref=cm_sw_r_fa_alp_qVoMrb1W51J1T

http://wp.me/P137Y2-4kM

Non lo sapevi che la gente nasconde l’amore
come un fiore troppo prezioso per essere colto?

(WuTi)

 

View original post

Poesia è…

Far poesie è come far l'amore: non si saprà mai se la propria gioia è condivisa. Cesare Pavese Il mestiere di vivere, 1935/50 (postumo 1952)

La poesia –

CresyCrescenza Caradonna                    

‘Ero povera’ di Crescenza Caradonna _La Shoah il giorno della memoria_

Buongiorno

CRESCENZA CARADONNA'S BLOG

Milano Foto di Crescenza Caradonna
Per la  ricorrenza internazionale del 27 gennaio

 giornata in commemorazione delle vittime dell’Olocausto.

La Shoah
il giorno della memoria

“Ero povera”

Ero povera
tutto mi avevano tolto anche quel briciolo di me
intorno a me solo morte e distruzione
le case gruviere si stagliavano nel terso cielo
la strade solo linee incomprensibili 
sul corpo stracci lerci 
nelle mani il nero cercare di un tozzo di pane tra le macerie
i piedi nudi crudi sporchi vagabondi andavano
dove vedevo luce sorrisi cibo pace

lì mi fermai affranta 
lì pregai che tutto fosse un sogno
tutto un disperato incubo 
ma una voce forte nitida accogliente
mi svegliò dal torpore anestetizzato fin nel profondo cuore
mi prese nel suo gioco sensuale 
mi trascinò a se 
segui la scia la fagocitai disperatamente
ero salva…

ora quella voce pulsa nella mia anima  ancora e per sempre
come un richiamo costante come ancora di vita la…

View original post 123 altre parole

Le mie poesie più copiate

Le mie poesie più copiate     "Due foto"   Nel cassetto due foto ingiallite dal tempo brividi sulla pelle sensazioni impalpabili attraversano l’anima passano il corpo volano nei ricordi preziosi diamanti scalfiti nel cuore graffio il silenzio affiorano soavi... Continue Reading →

La mia slideshow di “Gennaio”

La mia slideshow di "Gennaio"     Tutti vanno a dormire tanto nel carrozzone come nelle tende come... nel chiuso del mio cuore@ di CresyCrescenza Caradonna   ISCRIVITI: SU: Cresy Caradonna https://www.youtube.com/channel/UCGbdNT9tvlckc-VawM4DeNQ/featured?view_as=public  

Senza parole

CRESCENZA CARADONNA'S BLOG

image

Parigi…
Il centro del ? mondo!

image

image

View original post

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: