RICORDANDO UN GRANDE SCRITTORE POETA

La madre
1930

E il cuore quando d’un ultimo battito
Avrà fatto cadere il muro d’ombra,
Per condurmi, Madre, sino al Signore,
Come una volta mi darai la mano.

In ginocchio, decisa,
Sarai una statua davanti all’Eterno,
Come già ti vedeva
Quando eri ancora in vita.

Alzerai tremante le vecchie braccia.
Come quando spirasti
Dicendo: Mio Dio, eccomi.

E solo quando m’avrà perdonato,
Ti verrà desiderio di guardarmi.

Ricorderai d’avermi atteso tanto,
E avrai negli occhi un rapido sospiro.
(Giuseppe Ungaretti)

di Cresy Crescenza Caradonna

#solopoesiadicresy #scrittori #poeti

GIUSEPPE UNGARETTI

A MAMMA

Chi ha la mamma è ricco e non lo sa…❤️ ❤️ #CRESY #mamme Nuovo libro di Crescenza Caradonna Puglia d’amare. Poesia e fotografie.La scrittrice e il mare. Ediz. illustratadi Crescenza Caradonna Descrizione Poesie e fotografie del cuore di una terra ed il suo mare, la Puglia, crocevia di tradizioni millenarie, ponte tra oriente e occidente,… Continue Reading →

Vota:

SALVATORE QUASIMODO

SALVATORE QUASIMODO Ognuno sta sul cuor della terra,trafitto da un raggio di sole:ed è subito sera. Parafrasi Ognuno è fermo e immobile, solo, nell’illusione di essere il/al centro della terra, illuminato (ma anche ferito) da un raggio di sole: e all’improvviso sopraggiunge la sera (la morte inaspettata). Commento Una delle liriche più significative ed espressive… Continue Reading →

Vota: